Brutus, il robot-truffa

 15/07/2017
Starbit Brutus

Oggi daremo un'occhiata a Brutus, il software (robot o "intelligenza artificiale") che i promoter Starbit cercano di farvi comprare, descrivendolo come una grande opportunità di guadagno.

Cerchiamo di capire cosa sarebbe esattamente.

Il trading di criptovalute

Oltre a bitcoin, esistono decine di altre criptovalute, molte delle quali sono comprabili e vendibili contro bitcoin in alcuni siti specializzati, chiamati exchange.

La quotazione tra le criptovalute e bitcoin non è fissa, ma cambia di continuo, in modo piuttosto imprevedibile.

Inoltre, per motivi di inerzia di mercato, ogni tanto le quotazioni sono leggermente diverse tra due exchange. Ad esempio nell'exchange A una moneta vale 0.1 BTC mentre nell'exchange B la stessa moneta vale 0.102 BTC.

Come si guadagna facendo trading in criptovalute?

In teoria, guadagnare con il trading tra criptovalute è piuttosto facile. Se una moneta fluttua, io la compro quando vale un po' meno e la vendo quando vale un po' di più.

Inoltre, se la stessa criptovaluta presenta una differenza di prezzo tra due exchange, io posso comprarla nell'exchange dove costa meno e venderla nell'exchange dove costa di più (il cosidetto arbitraggio)

In ambedue i casi, si tratta di guadagni spesso piccoli (anche meno di 1% di quanto investito) ma ripetendo l'operazione più volte si può sperare di moltiplicare i guadagni...

Facile, no?

No, non è per niente facile.

Quali sono i rischi che si corrono?

Putroppo, i rischi sono numerosi e piuttosto pesanti.

Prima di tutto, il tutto avviene scambiando contro bitcoin. Io compro la moneta X in bitcoin e la rivendo in bitcoin. Guadagno facile? Non necessariamente: potrebbe succedere che nel fratempo il bitcoin stesso cali di valore. Magari ho guadagnato 1% in bitcoin, ma se nel frattempo bitcoin è sceso di 5%, ho meno soldi di prima. Non è un caso teorico: ad esempio, negli ultimi giorni il bitcoin è sceso del 20%!

altra cosa: è facile dire "compra basso, vendi alto!". Nella pratica, le cose non sono tanto facili: facciamo un esempio banale banale...

Una moneta è a circa 0.1 btc di valore ha piccole oscillazioni su e giù. Io voglio guadagnare su queste oscillazioni, e dico al mio "robot" di comprare quando scende sotto lo 0.099 e vendere quando sale sopra lo 0.1.

Ogni volta che c'è una piccola oscillazione, il valore scende e io compro. Poi risale e io vendo, ogni volta guadagno 1%. Diventerò ricco?

No, perché potrebbe succedere che d'improvviso la moneta scende drasticamente (e le criptovalute lo fanno spesso) e vada ad esempio a 0.05, perdendo metà del valore.

Che succede in questo caso? Il mio robot vede la moneta partire da 0.1 e scendere fino a 0.099 e (seguendo i miei ordini) compra. Peccato che la moneta prosegua nella sua discesa e arrivi a 0.05.

Io resto con delle monete comprate a 0.099 e che adesso valgono 0.05. Ho perso in poche ore quanto accumulato in giorni e giorni di piccoli guadagni! Come faccio adesso a recuperare?

E questo è solo l'esempio più semplice delle tante cose che possono andare storte!

Ovviamente, i vari truffatori/promotori non vi raccontano tutto ciò: loro parlano solo dei guadagni!

100% Win/Win!

Leggete addirittura cosa pubblicano questi truffatori sul sito di Ted Nuyten:

100% Win/win position: ci vogliono far credere che si guadagna sempre e garantito... PALLE!

(NB: Ted Nuyten per i networker è una specie di mito, ma è importante notare che quell'articolo non è scritto davvero da Ted Nuyten, che pure firma, ma dai truffatori di Starbit. Ce lo ha confermato un promoter molto "addentro" a Starbit, e d'altronde i numerosi svarioni nell'inglese lo confermano: un madrelingua non direbbe mai "Brutus Artificial Intelligence was thoughts error’s proof as destined to massive users")

Un promoter di Starbit: Antonio Montemarano

Altro esempio: questo è quanto pubblica su Facebook Antonio Montemarano, promotore di Starbit

Notate il tutto maiuscolo: RADDOPPIARE I PROPRI CAPITALI IN POCO TEMPO

Sembra bello, vero? A quello che racconta questo Antonio Montemarano sarà vero?

Chi non risica non rosica!

Qualcuno dirà: certo che ci sono i rischi! per guadagnare bisogna sempre rischiare, ma con Brutus ne vale la pena, perché i guadagni sono favolosi

Vediamo Antonio Montemarano all'opera, e vediamo se davvero sta guadagnando con Brutus....

Perché Antonio Montemarano non è un utente dell'ultima ora, è da maggio che pubblica su Facebook le schermate di Brutus, vantandosi di quanto stia guadagnando con Brutus. Guardate come è felice:

Facciamo in conti in tasca a Antonio...

Se zoomiamo l'mmagine, possiamo vedere quali sono i guadagni di cui si vanta e per cui è ENTUSIASTA E FELICISSIMO!

Antonio sta facendo arbitraggio sul Litecoin comprando su NovaExchange e vendendo su Poloniex.

Analizziamo una compravendita: alla riga 623 vediamo che ha comprato 0,0090196 LTC al prezzo di 0,01645079 bitcoin l'uno, moltiplichiamo i due numeri e vedremo che ha speso 0,00014838 bitcoin.

Alla riga 624 vende gli stessi LTC al prezzo 0.01673001 bitcoin l'uno: ha quindi incassato 0,00015090 bitcoin a fronte della spesa calcolata prima, guadagnando quindi 0,00000252 bitcoin.

Convertendo in euro, il suo guadagno è stato di 0,006 Euro. Neanche un centesimo!

E così per tutte le altre compravendite di cui va fiero e che lui stesso ci evidenzia nell'immagine: i guadagni che sottolinea sono rispettivamente di 0,006 euro, 0,008 euro, 0,005 e 0,004 euro.

In totale, Antonio Montemarano ha guadagnato 2,2 centesimi, e corre a vantarsene su Facebook, dichiarandosi FELICISSIMO.

C'è un problema: il software che gli ha fatto fare quel guadagno fenomenale, Brutus, costa la bellezza di circa 10 euro al giorno!.

Secondo voi è vero che Antonio sta guadagnando con Brutus?

I casi sono due: o Antonio Montemarano è un idiota che non sa fare i suoi conti, o è un disonesto che cerca di rifilarvi una truffa. Scegliete voi..

E non è l'unico caso: ogni volta un promotore Starbit pubblica una schermata di Brutus in cui si vedono sia sell che buy e si riescono a ricostruire i suoi guadagni, sono assolutamente ridicoli.

Vogliamo vedere all'opera un pezzo grosso?

Gianvito Ricciardone

Gianvito Ricciardone è addirittura un Primus Centurion, ha speso 7 bitcoin per entrare in Cryptonetwork in cima alla piramide, e si è guadagnato la vacanza per il lancio a Dubai:

Poi, sempre con crpytonetwork, ha saputo costruirsi il suo bello schema piramidale ed è arrivato alla qualifica di Financial Diamond:

Adesso che è stato inglobato in Starbit, opera con Brutus e anche lui posta entusiasta su Facebook

Sta facendo arbitraggio du DASH, Ethereum ed Ethereum Classic.. Se andiamo a fargli i conti in tasca, vediamo che questo grande finanziere sta postando su facebook il suo guadagno di 22 centesimi di Euro!

Rileggiamo quello che scriveva:

Brutus ha lavorato per me... e con questi risultati ... non ha prezzo!

Gianvito, sbagli: tutto ciò ha un prezzo: i tuoi 22 centesimi di guadagno costano 10 Euro al giorno, senza contare che hai speso 7 bitcoin per entrare in Centurion.

Il bello è che a dicembre, i 7 bitcoin che ha speso valevano circa 5.000 euro: se li avesse tenuti (invece di darli a Riccardo Vieri) adesso varrebbero circa 12.000 euro.

Questo il genio finanziario di Gianvito Ricciardone quando si tratta di criptovalute: se avesse tenuto fermi i suoi 7 bitcoin avrebbe guadagnato 7.000 euro. Invece li ha messi in Cryptonetwork e adesso è lì che si vanta su Facebook di aver guadagnato 22 centesimi!!

È proprio il caso di dire: Grazie, Starbit!

State alla larga da Brutus

Insomma, se non si fosse capito, Brutus è un pessimo affare.

Con Brutus, persino gli utenti più esperti guadagnano qualche centesimo al giorno.

Però il costo è di circa 300 euro al mese!

L'unico modo per guadagnare di più sarebbe quello di investire cifre consistenti (migliaia e migliaia di euro) per fare trading, ma poi ci sarebbe il rischio di perdere tutto quanto si è investito.

Fatevi una domanda semplice semplice: quando si compera un programma, c'è sempre un periodo di 30 giorni di prova gratuita, in cui si può usare il programma prima di pagarlo. Ce l'ha Microsoft Office, ce l'ha Photoshop, ce l'ha Windows... Ce l'hanno tutti i programmi.

Perché Brutus non ha un periodo di prova?

Se davvero è tanto facile guadagnare, dateci 30 giorni per provarlo! Dopo 30 giorni, saremo anche noi contenti di quanto guadagnato e per continuare a fare gli stessi guadagni correremo di sicuro a comprarlo!

Non ve lo fanno provare perché è una sola!

Ultima domanda perché i promotori Starbit raccontano tutte queste bugie e dicono di guadagnare un sacco?

Perché se voi comprate Brutus loro guadagnano la loro commissione. Il loro guadagno viene dalle commissioni e dallo schema piramidale, non da Brutus!

Starbit è uno schema piramidale basato su Brutus, un software carissimo, che non vale nulla e che mette a rischio i vostri risparmi!


Statene alla larga!