Le scatole cinesi di Onecoin

 15/10/2016

La settimana scorsa avevamo mostrato Onecoin avesse provato a riscuotere i soldi in Italia con una ditta "usa e getta" intestata a un cinese, di nome Li Dexin. La banca (MPS) deve evidentemente aver avuto sentore della cosa e gli ha chiusoil conto.

Ma adesso c'è dell'altro.

Abbiamo sguinzagliato i nostri segugi dietro a un'altra ditta legata a Onecoin, quella di Hong Kong.

Quando nel back office Onecoin si va a fare un pagamento, le opzioni che abbiamo per il bonifico sono Tanzania, Singapore e HongKong (ovviamente, tutti paradisi fiscali).

Questo è quanto appare quando si seleziona Hong Kong:

Questi sono i dati della ditta:
Foshan Everbright Import & Export Company Limited
ADDRESS: FLAT N 12 F
CENTURY INDUSTRIAL CENTRE
33-35 AU PUI WAN STREET
SHATIN
Hong Kong

Qui nasce una vera e propria storia di scatole ... cinesi.

Si parte dalla Asia Business Centre (asiabc.co), una ditta specializzata nella formazione delle solite ditte fantasma, di scatole cinesi di società dentro a società.

La Asia Business Centre crea così tante società che non stanno neanche a trovargli un nome: ne creano a decine, diverse solo per il numero (AsiaBC 001 Ltd, AsiaBc 002 Ltd, fino ad arrivare ad AsiaBC 050 ltd).

L'idea è che se qualcuno vuole una ditta a Hongkong si rivolge alla AsiaBc, che in pochi minuti è in grado di vendergli (ad esempio) la AsiaBc 016 Ltd, completa di amministratori, sede legale e (se è il caso) conto in banca. Poi, se vuole, gli cambia con calma il nome, ma nel frattempo può inizare da subito a movimentare soldi.

Questo è quello che è successo a settembre 2015, quando "qualcuno" compra la AsiaBC 016 Ltd e cambia il nome in Foshan Everbright Import & Export Company Limited.

Amministratore della ditta era un'altra società che (non scherzo) si chiamava AsiaBc 10 Ltd.

Da aprile 2016, diventa amministratore un certo 李德鑫, ovvero Li Dexin, il nostro amico! il socio unico e amministratore della ditta italiana!

A questo punto, sorge la domanda:

Chi è questo Li Dexin, che sta dietro a buona parte dei movimenti finanziari della Onecoin?

Il suo nome non compare mai su web legato a Onecoin: è una persona del giro della Ruja o è solamente un prestanome da due lire, utile per far sparire nel modo più "irrintracciabile" possibile i soldi dei gonzi?

Non lo sappiamo: sappiamo solo che sta di sicuro intascando milioni di dollari, di cui nesusno riuscirà mai a chiedergli conto