Swisscoin sotto inchiesta in Svizzera

 04/01/2017

Swisscoin (l’ennesima truffa Ponzi mascherata da criptovaluta) viene spesso descritta dai suoi promotori come “la criptovaluta svizzera”, elencando tra i vantaggi cose come “ha sede a Zug, la nuova crypto-valley” e “trae beneficio dalla lunga esperienza svizzera per quanto riguarda i servizi finanziari e bancari”.

La ditta dietro a Swisscoin è effettivamente la Euro Solutions GmbH, con sede in Svizzera, e suo amministratore è Werner Marquetant.

Quelli che lodano il sistema bancario svizzero hanno forse ragione: la Svizzera ha un ottimo sistema bancario. Però in Svizzera ci sono anche leggi antiriciclaggio e regolamenti finanziari molto severi.

Ed è qui che entra in gioco la la FINMA (Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari, un po' la CONSOB Svizzera), che vigila sul mercato degli investimenti e tiene aggiornata una Lista di Allerta sulle ditte sotto inchiesta:

E cercando nella Lista di Allerta, troviamo:

(Fonte: https://www.finma.ch/it/finma-public/lista-di-allerta/#query=swisscoin&Order=1 )

Sorpresa! a settembre 2016 la FINMA ha aperto un’inchiesta sulla Euro Solution GMBH.

Quanto è grave per una ditta essere inclusa nella lista? Ce lo spiega la FINMA stessa:

La FINMA gestisce e pubblica una lista di allerta. Presso le imprese e le persone che compaiono in questa lista, la FINMA ha avviato delle inchieste per attività illecita, senza tuttavia poter accertare ulteriormente tale sospetto, in quanto le imprese non hanno ottemperato all’obbligo di informazione nei confronti della FINMA oppure hanno fornito false informazioni.

Inoltre, la FINMA può procedere a un inserimento nella lista di allerta qualora le indagini effettuate lascino supporre che gli investitori si trovino in una situazione di imminente, considerevole pericolo a causa degli offerenti.

Insomma, la FINMA sta indagando alla grande, e siamo in attesa dei risultati

La prossima volta che vi dicono “Swisscoin è la criptovaluta svizzera!” rispondete pure:

Swisscoin è la finta criptovaluta svizzera che le autorità finanziarie svizzere considerano un “imminente, considerevole pericolo”

Come se non bastasse, una domandina:

Swisscoin è davvero svizzera?

Salta fuori che di svizzero hanno davvero poco!

Questi truffatori hanno effettivamente una ditta fantoccio in Svizzera, però quando si fa sul serio (ovvero, quando si va a effettuare il pagamento per le quote), questi sono i dati bancari cui trasferire i nostri soldi:

Vedete il trucco: si sta pagando Euro-Invest Consult GmbH di Lipsia (quindi tedesca), non Euro Solution GmbH (Svizzera).

Nome vagamente simile, ma ditta diversa e paese diverso!

Ah, quindi la Svizzera ha un ottimo sistema bancario, ma guarda caso i nostri soldi vanno in Germania, a una ditta tedesca, non svizzera!

Chissà perchè?

Perché la ditta svizzera è uno specchietto per le allodole da agitare sotto al naso dei polli, ma guai se ricevesse soldi, perché la FINMA la bloccherebbe subito.

E' già sotto inchiesta anche se non movimenta soldi, figuriamoci cosa succederebbe se iniziasse ad incassare!

Ecco perché i soldi vanno invece alla tedesca Euro-Invest Consult GmbH, fuori dalla portata della FINMA.

Come già visto tante volte in questi schemi Ponzi, a incassare sono sempre altre ditte, in modo da rendere più difficile il recupero dei soldi quando la bolla scoppia.

Una solida ditta finanziaria svizzera?

Ma forse la ditta tedesca gestisce solo i pagamenti, e tutto il resto è in Svizzera? Non ci sarebbe niente di male, no?

Cerchiamo di capire meglio come è questa ditta svizzera..

La Euro Solution GmbH a ottobre si è trasferita nel cantone di Argovia (Aargau), e la troviamo cercandola nel registro delle aziende

(estratto di visura scaricato da https://ag.chregister.ch/cr-portal/suche/suche.xhtml)

Il suo nuovo indirizzo è

Marchweg 6
5035 Unterentfelden CH

Peccato che a quell’indirizzo ci sia un’altra ditta (la Otto Mathys, che tratta di fotocopiatrici, macchine da ufficio e simili).

Il suo sito ( http://www.mathys.ch/ ) ci fa vedere l’edificio al 6 di Marchweg:

Vedete da qualche parte la sede di una grande ditta finanziaria?

Il fatto è che alla pagina “Zu Vermieten” (affittasi) di mathys.ch ci informano che affitano temporaneamente stanze ad uso ufficio.

Sopresa! Quella che ci viene presentata come una prestigiosa istituzione finanziaria svizzera ha una sede in un ufficio senza neanche uno straccio di insegna…

E non basta! non ha neanche un telefono.

Il telefono che danno nei dati di registrazione del sito è +49.341.9746815 un numero di Lipsia, ovvero della tedesca Euro Invest consult GmbH, e tutti i dati sono della ditta tedesca.

All’interno di swisscoin.eu, il loro “Impressum” (la dicitura di legge sull’intestatario del sito) indica un’altra ditta, sempre tedesca:

Insomma, cosa c’è di svizzero?

Non c'è una vera sede, non c'è un telefono, anche il sito è in tutto e per tutto della ditta tedesca!

La famosa ditta svizzera, che dovrebbe essere garanzia di serietà e professionalità, non è altro che un guscio vuoto, una facciata per la ditta tedesca che opera da Lipsia, quindi fuori dalle grinfie della FINMA.

Swisscoin è una finto-cripto-valuta, venduta da una ditta finto-svizzera, che è già sotto sorveglianza da parte delle autorità.

Investireste in questo affare?

NOTA IMPORTANTE: Oltre a Swisscoin, che ovviamente non è una criptovaluta, esiste una vera criptovaluta Swiscoin (con una S sola) che è anche quotata su diversi exchange ma che non è in alcun modo collegata con Swisscoin.
Non che questo faccia automaticamente della criptovaluta Swiscoin un buon investimento, intendiamoci, ma vorremmo chiarire perché spesso i promotori di Swisscoin indicano la quotazione di Swiscoin come se fosse relativa a Swisscoin